L’immagine del Messia

Dal punto di vista fotografico, la Sindone è il negativo di un negativo, assolutamente irriproducibile, nessun pittore saprebbe imitarla con successo.

I figli di Satana come Biglino stanno agendo sempre più veementemente nello screditare la veridicità della Sacra Sindone, la reliquia più adorata dai cattolici. L’aggiunta di mille anni alla Storia è stato l’inganno più grande, ho dimostrato nel mio libro ANNO DOMINI che la datazione “medievale” del lenzuolo di lino è attendibile. L’uomo della Sindone aveva i capelli leggermente lunghi, coprenti le orecchie, e la barba. Le rappresentazioni medievali, ossia due o tre secoli dopo Cristo, lo dipingono così. Verosimilmente, la Sindone era riconosciuta come il vero aspetto di Iausciua che egli ci ha voluto lasciare al momento della sua resurrezione. Biglino insiste diabolicamente, è il caso di dirlo, nel sostenere che il Cristo fosse brutto e basso mentre era un bell’uomo (come dice la Bibbia) e, stando alle misure ricavate dal telo sindonico, era alto circa 180 cm.

Le iconografie medievale del Cristo crocifisso riecheggiano l’immagine sindonica.
Advertisement

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s